Bolzano, coppia di insegnanti scomparsa il 4 gennaio: si costituisce il figlio

1' di lettura 29/01/2021 - I carabinieri di Bolzano hanno tratto in arresto con l'accusa di omicidio volontario e occultamento di cadavere, Benno Neumair, il figlio della coppia di coniugi, insegnanti altoatesini, scomparsa il 4 gennaio scorso.

Fin da quando era stato interrogato in qualità di testimone, immediatamente dopo la scomparsa dei genitori (Laura Perselli e Peter Neumair), Benno Neumair, il 30 enne figlio della coppia, aveva palesato elementi poco chiari nella ricostruzione dei fatti, a partire proprio da un "vuoto" di 30 minuti nel suo alibi. L'uomo si sarebbe costituito nella notte, dopo aver avuto un iniziale contatto con la Procura e si trova ora nel carcere di via Dante a Bolzano.

Secondo i magistrati, (che avevano già firmato un avviso di garanzia per i figlio della coppia), Benno Neumair avrebbe ucciso i genitori nell’appartamento sfitto, situato proprio accanto a quello in cui viveva con i genitori, nella palazzina al civico 22 di via Castel Roncolo, quartiere in di Bolzano, e successivamente, caricati i corpi sulla Volvo V70 di famiglia, li avrebbe gettati nell’Adige, dal ponte di Vadena, per poi recarsi infine, da un'amica di Ora per trascorrere insieme a lei la notte.






Questo è un articolo pubblicato il 29-01-2021 alle 11:34 sul giornale del 30 gennaio 2021 - 122 letture

In questo articolo si parla di cronaca, redazione, milano, lombardia, articolo, Antonello Staccioli

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/bLE1





logoEV