PA Trento: vaccini anti-Covid, Fugatti e Segnana nella “centrale” delle prenotazioni online

4' di lettura 09/04/2021 - “Grazie per il lavoro che svolgete e complimenti”. Maurizio Fugatti, presidente della Provincia autonoma di Trento, assieme all’assessore alla salute Stefania Segnana ha ringraziato durante la visita di questa mattina nella sede centrale di Gpi a Trento le collaboratrici e i collaboratori dell’azienda che gestiscono il servizio Cup di prenotazione online per conto dell’Azienda trentina per i servizi sanitari.

Un’attività estesa dall’inizio del 2021 alle prenotazioni per i vaccini anti-Covid, nell’ambito della campagna di immunizzazioni che prosegue, a partire da questa settimana, con l’apertura in Trentino delle prenotazioni per gli over 70, e che secondo la Giunta provinciale ha già permesso di ottenere effetti sulla diminuzione dei contagi. Una visita, per Fugatti e Segnana, accolti da Fausto e Sergio Manzana, per vedere da vicino “un’eccellenza trentina” - così hanno detto presidente e assessore -, in campo per un impegno delicato, nello spirito della partnership pubblico-privato, a favore della salute collettiva.

Gpi, azienda trentina presente con 6.000 dipendenti tra Trentino, resto d’Italia e sedi estere, attiva nel settore della tecnologia e dei servizi per la sanità e il sociale, negli ultimi anni ha vinto diversi appalti con il sistema sanitario trentino. Attualmente in Trentino in questo settore l’impresa ha circa 120 dipendenti, dislocati la maggior parte a Trento, ma anche in piccole sedi come Luserna, Ossana, Castel Tesino.

Fugatti e Segnana hanno fatto visita agli spazi in cui nel rispetto delle distanze e delle misure contro il contagio ci sono le postazioni degli addetti alle prenotazioni del Cup, per la quasi totalità donne.

“Siamo qui per vedere da vicino - così Fugatti - il centro delle prenotazioni in un momento difficile per il sistema sanitario trentino. Questa è un’eccellenza, lo sta dimostrando quotidianamente con le varie azioni messe in campo e le risposte puntuali e precise date ai cittadini. Deve essere motivo di orgoglio sapere che tutto il percorso dalla prenotazione alla vaccinazione viene fatto in Trentino. Altre realtà non hanno questa fortuna”. Sulle immunizzazioni, ha aggiunto Fugatti, “il Trentino è in vetta delle varie posizioni, soprattutto per i più anziani che sono la priorità fissata anche dal premier Draghi”. Riguardo alla recente sostituzione del vaccino AstraZeneca con Pfizer/Biontech per le persone sotto i 60 anni, come da circolare del ministero della salute, ha infine invitato i cittadini ad avere fiducia: “Per chi si era già prenotato, e non arriva ai 60 anni, avviene la sostituzione con Pfizer, mentre gli altri continuano con AstraZeneca: perché l’Ema dice che il vaccino funziona e dobbiamo avere fiducia di questo”.

L’assessore a salute, politiche sociali, disabilità e famiglia Segnana ha parlato di una visita a Gpi “per conoscere dal vivo il sistema Cup, grazie al quale siamo riusciti a garantire le prenotazioni online per tutti gli over 80, over 75 e ora siamo partiti con gli over 70”. “Un sistema innovativo - ha continuato -, che funziona. Ringraziamo tutte le operatrici che giornalmente danno questo servizio, seguendo tutti i trentini che hanno bisogno delle prenotazioni, anche in generale per tutte le prestazioni del nostro servizio sanitario. Al momento riguardo alle vaccinazioni proseguiamo con Pfizer per gli under 60 già programmate, avremo presto qualche informazione in più su Astra Zeneca per capire come muoverci”.

Fausto Manzana, presidente e amministratore delegato del gruppo Gpi spa, si è detto “onorato” per il saluto: “È la prima volta che ospitiamo il presidente della Provincia di Trento, la massima carica istituzionale del nostro territorio, per vedere da vicino la nostra realtà imprenditoriale. Una visita che ci stimola a fare sempre meglio il nostro lavoro, nei diversi settori in cui opera Gpi, in primis quello della prenotazione dei vaccini anti-Covid, strumento fondamentale per aiutare la nostra comunità ad uscire dalla pandemia e a guardare avanti”.

Durante la visita c’è stato spazio per illustrare a Fugatti e Segnana alcuni progetti nel campo della tecnologia per la telemedicina e della logistica del farmaco. In collegamento da Malta è stato presentato il sistema di monitoraggio T1 di Umana Medical, azienda controllata da Gpi. Uno strumento per monitorare a casa il paziente h24, costituito da un cerotto che rileva i parametri vitali grazie all’uso di nanotecnologie e da un’unità per la trasmissione dei dati. Infine, un esempio dei grandi robot (Riedl Phasys) che gestiscono la logistica dei medicinali in ospedali e altri enti sanitari, oltre che nelle farmacie. In questo ambito è attivo il progetto di ricerca assieme a università di Trento, Hit e Fbk per un miglioramento della performance, in fase di prototipazione.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 09-04-2021 alle 15:34 sul giornale del 10 aprile 2021 - 120 letture

In questo articolo si parla di attualità, trento, comunicato stampa, Provincia Autonoma di Trento

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/bWHZ