Il Giro d’Italia dal Mart saluta il Trentino: “Sport e cultura, binomio vincente”

3' di lettura 28/05/2021 - Un’altra giornata di festa, di entusiasmo per il Giro d’Italia in Trentino. La Corsa rosa ha lasciato giovedì mattina il territorio della provincia con la partenza della tappa numero 18 (Rovereto-Stradella) dal Mart e da corso Bettini, affollato per l’occasione da tantissime persone.

Tifosi, appassionati, di tutte le età, e moltissimi roveretani si sono affacciati alle transenne per vedere la maglia rosa Egan Bernal, in prima fila, e poi tutti i corridori protagonisti poco prima della passerella sotto la cupola del Museo. Attorno alle 11 lo start: a salutare lo “sprint” dei ciclisti, con le auto ammiraglie al seguito, il presidente della Provincia autonoma di Trento, Maurizio Fugatti, assieme al sindaco Francesco Valduga, in un momento che ha visto la presenza anche degli assessori provinciali Achille Spinelli (sviluppo economico) e Mirko Bisesti (istruzione e cultura). Il Trentino, con i suoi punti di forza - dalle montagne alla cultura - e il Giro d’Italia. Un connubio praticamente perfetto - questo il messaggio del presidente -, così come un’ottima occasione per la promozione del territorio.

“Dopo la giornata di mercoledì - così Fugatti - che è stata entusiasmante per lo spettacolo regalato dalle salite di passo San Valentino e di Sega di Ala, dove abbiamo visto una grande partecipazione per il ciclismo e per le nostre bellezze ambientali e turistiche, oggi si valorizza un’altra ricchezza della nostra provincia. Il Giro è partito dal Mart, mettendo al centro la città di Rovereto. In un momento in cui tra l’altro il museo vanta delle mostre importanti che lo hanno collocato nel cuore del sistema museale nazionale ancora di più di quanto lo sia sempre stato. Possiamo senz’altro ribadire che questo connubio, ieri ciclismo-montagna, oggi ciclismo-Mart, è un’ottima opportunità di promozione del territorio trentino”.

L’assessore Spinelli ha valorizzato gli aspetti che legano Rovereto e il Trentino alla fase di ripartenza dell’economia: “Quella di oggi è un’altra grande occasione di promozione per il nostro territorio, in cui Rovereto e il Mart si presentano al meglio. Ma questa è anche una città industriale, fortemente orientata al settore produttivo che come sappiamo è impegnato nella fase di rilancio. Ne esce quindi un bel messaggio, per una stagione che ricomincia, e speriamo che sia tanto lontana da quello che abbiamo vissuto. Forza dunque ai corridori e forza al Trentino”.

Bisesti ha sottolineato le potenzialità della vetrina del Giro per l’offerta del Mart, che ha visto recentemente l’inaugurazione della mostra dedicata a Botticelli “contemporaneo”, e di tutta la cultura trentina. “È un’emozione veder partire il Giro, vedere il rosa della Corsa che si lega ai colori della mostra di Botticelli - ha detto l’assessore -. Una giornata di sole, uno spettacolo che mette assieme sport e cultura, un binomio assolutamente vincente sul quale stiamo investendo tanto. Credo che la giornata di oggi possa regalare l’immagine del Trentino che vogliamo trasmettere a livello nazionale e non solo”.








Questo è un comunicato stampa pubblicato il 28-05-2021 alle 12:32 sul giornale del 29 maggio 2021 - 121 letture

In questo articolo si parla di attualità, trento, comunicato stampa, Provincia Autonoma di Trento

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/b4V8