Nuovo Bauhaus europeo delle montagne: avvio l'8 luglio

3' di lettura 29/06/2021 - Nello storico movimento "Bauhaus", confluirono persone provenienti dai più diversi campi dell'arte, dell'architettura, del design e di altri settori per un proficuo confronto sulle sfide sociali del loro tempo. Sullo sfondo delle varie crisi e sfide, il "Nuovo Bauhaus Europeo", promosso dall'Unione Europea, vuole dar vita ad un'iniziativa creativa ed interdisciplinare per creare un luogo d'incontro in cui i futuri stili di vita possano delinearsi tra arte, cultura, inclusione sociale, scienza e tecnologia.

Il Green Deal dovrebbe diventare il punto di riferimento della vita di tutti gli europei. Il nuovo Bauhaus è un invito a sviluppare e realizzare insieme idee per un futuro sostenibile, inclusivo, intellettualmente ed emotivamente attraente.

Con diversi partner la Provincia di Bolzano vuole sostenere l'iniziativa “New European Bauhaus” con un focus particolare sulle tematiche della montagna. L'Amministrazione provinciale sta attualmente preparando l'evento di apertura del NEB Alto Adige con diversi workshop insieme ad Eurac Research, Libera Università di Bolzano, Agenzia Casa Clima e Fiera di Bolzano. L'evento intende avviare un percorso pluriennale per rendere l'Alto Adige "beautiful-sustainable-together" in linea con il Nuovo Bauhaus Europeo.

"La Commissione Europea ha lanciato un'iniziativa che influenzerà l'Europa nel suo complesso", sottolinea il presidente, Arno Kompatscher. In merito all'obiettivo dell'UE di neutralità climatica entro il 2050, da raggiungere anche grazie al New Green Deal, "è nostro compito ed impegno fornire input per un 'Nuovo Bauhaus Europeo delle montagne', che fornirà alla Commissione preziose informazioni per la programmazione del futuro, con un focus particolare sulla montagna, le zone rurali e le zone di confine”.

L'evento di apertura, con un messaggio del presidente della Provincia, avrà luogo

giovedì 8 luglio,

alle ore 9 presso il NOI Techpark,

in via Volta 13, a Bolzano

L’evento sarà articolato in sette workshop organizzati dalle istituzioni partner. Si tratta della domanda su come dovrebbe essere una piattaforma di sperimentazione e networking per pensatori ed operatori che vogliono plasmare forme di convivenza per sviluppare soluzioni innovative per problemi sociali complessi in un processo partecipativo Vi sarà comunque sempre un riferimento all’ambito alpino.

I singoli laboratori sono a carico dell'Agenzia Casa Clima (sostenibilità e edilizia economica), della Libera Università di Bolzano (progettazione circolare e bioeconomia, trasformazione digitale per il bene comune, design e arte dell'educazione, design e arte della democrazia) e presso l'Accademia Europea Eurac (industrie creative e società integrativa, miglioramento di ambienti sostenibili e ben progettati). "I workshop non coprono tutte le aree e le questioni rilevanti", sottolinea Vesna Caminades, responsabile dell’Ufficio di rappresentanza a Bruxelles della Provincia di Bolzano "sono l'inizio di un processo aperto che vogliamo portare avanti con diverse iniziative.

La prima parte dell'evento, dalle ore 9 alle 11 avrà uno svolgimento ibrido e la conferenza sarà online al link https://www.eventbrite.com/e/new-european-bauhaus-sudtirol-alto-adige-online-conference-tickets-157592107235.

A partire dalle ore 11 l'evento si svolgerà presso il NOI Techpark e potrá essere seguito al link: https://www.eventbrite.com/e/new-european-bauhaus-sudtirol-alto-adige-tickets-154244616801

Ulteriori informazioni sul sito Alpeuregio:

Alpeuregio - EU Update: "New European Bauhaus", Conditio sine qua non per l’implementazione del Green Deal.








Questo è un comunicato stampa pubblicato il 29-06-2021 alle 11:00 sul giornale del 30 giugno 2021 - 123 letture

In questo articolo si parla di cultura, bolzano, provincia autonoma di Bolzano, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/b9kf





logoEV