Trento: Rimborsi visite specialistiche, misura prorogata fino a fine anno

1' di lettura 30/06/2022 - È stata prorogata fino al 31 dicembre la possibilità, per i residenti in Trentino e iscritti al Servizio sanitario provinciale, di richiedere all’Apss un concorso spese per le visite specialistiche effettuate in regime privatistico. Vengono rimborsate solo le prestazioni specialistiche di professionisti o strutture private con i maggiori volumi di liste di attesa quali: dermatologia, cardiologia, otorinolaringoiatria, oculistica, pneumologia e neurologia.

Per richiedere il rimborso – entro 90 giorni dalla fruizione della prestazione – è necessaria la prescrizione del Servizio sanitario nazionale. Sono escluse le visite fruite in libera professione nelle strutture del Servizio sanitario nazionale.

Visita specialistica [ Creative Commons CC0 - Creative Commons CC0 1.0 Universal - Public Domain Dedication (CC0 1.0)]

L’elenco dettagliato delle prestazioni di assistenza specialistica ambulatoriale per le quali è possibile chiedere una compartecipazione alla spesa (con la misura massima di rimborso) e il modulo di domanda sono disponibili sul sito di Apss al link: https://bit.ly/3xfbVBu.
La domanda, compilata con i dati di chi ha fruito della prestazione, va inviata con email al Servizio amministrazione territoriale (rimborsospecialistica@apss.tn.it), entro 90 giorni dalla data della fattura; fanno eccezione i casi di rappresentanza legale (minori, interdetti, inabilitati, soggetti con amministratore di sostegno) previsti dall’ordinamento giuridico. Nell’oggetto della email vanno indicati cognome, nome e data di nascita del fruitore della prestazione con allegati in formato digitale (scansione o immagine):
• modello di domanda compilato e sottoscritto dal richiedente
• documento di identità del richiedente
• promemoria della prescrizione dematerializzata o ricetta SSN del fruitore della prestazione
• documentazione fiscale intestata al fruitore indicante la prestazione e la data di fruizione
• quietanza di pagamento






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 30-06-2022 alle 10:56 sul giornale del 01 luglio 2022 - 106 letture

In questo articolo si parla di attualità, trento, comunicato stampa, Provincia Autonoma di Trento

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/ddCM