Bolzano. Mezzo milione di euro in 5 anni: scoperto evasore totale nel settore del fotovoltaico

1' di lettura 11/10/2022 - Gli aumenti vertiginosi delle bollette vedono la Guardia di Finanza ancora più impegnata nei controlli delle imprese operanti nel settore energetico.

I militari della Compagnia di Brunico, a seguito di un’approfondita analisi di rischio svolta incrociando le informazioni ricavate dalle numerose banche dati in uso alle Fiamme Gialle con quelle fornite dal Gestore Italiano dei Servizi Energetici (G.S.E. S.p.A.), hanno individuato un’impresa del capoluogo pusterese, operante principalmente nel ramo edilizio, la quale effettuava investimenti anche nel settore della produzione di energia fotovoltaica, omettendo però di dichiarare cospicui ricavi derivanti da tale attività.

Dopo alcuni accertamenti preliminari, è stata avviata una verifica fiscale nei confronti dell’azienda, al termine della quale i Finanzieri hanno constatato l’omessa dichiarazione di ricavi per oltre 480 mila euro in cinque anni, nonché il mancato versamento delle imposte dovute. In questi casi, si parla, in gergo, di «evasore totale», vale a dire di soggetto completamente sconosciuto al Fisco.

L’attenzione sui fenomeni di evasione fiscale nel settore fotovoltaico da parte delle Fiamme Gialle resta alta e i controlli sono costanti e proseguono in tutta la provincia. In particolare, l’attività di contrasto alle forme di evasione c.d. «totale» rappresenta una delle principali missioni istituzionali della Guardia di Finanza, il cui scopo ultimo è la tutela degli imprenditori che operano correttamente

È attivo il servizio di notizie in tempo reale tramite Facebook di Vivere Trentino-Alto Adige .
Clicca QUI per trovare la pagina.





Questo è un articolo pubblicato il 11-10-2022 alle 16:13 sul giornale del 12 ottobre 2022 - 12 letture

In questo articolo si parla di cronaca, veneto, articolo, niccolò staccioli, Vivere Veneto

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/dvhk





logoEV