Orsa Jj4, l’Ordine dei Veterinari di Trento: “No all’eutanasia”

2' di lettura 19/04/2023 - ROMA - No all'eutanasia. Con un comunicato ufficiale l'Ordine dei Veterinari della provincia di Trento ha espresso il proprio disappunto su quanto emerso dalla conferenza stampa del presidente Maurizio Fugatti relativa alle sorti dell'orsa Jj4.

Il plantigrade, che lo scorso 5 aprile ha aggredito e ucciso il runner 26enne Andrea Papi, è stata catturata nella notte del 17 aprile ed è stata portata presso il centro faunistico di Casteller, dove risiede attualmente. Dopo la sospensione del Tar dell'ordinanza di abbattimento emessa dal presidente della Provincia autonoma di Trento, il prossimo 11 maggio si terrà l'udienza che stabilirà il destino dell'orsa. ORDINE DEI VETERINARI DI TRENTO: ORSO SPECIE TUTELATA DALLA LEGGE In seguito alla conferenza stampa, l'Ordine dei Veterinari della provincia di Trento si è riunito d'urgenza per tutela e garanzia delle figure professionali coinvolte. "Contrariamente a quanto lasciato intendere", si legge "non vi è stato alcun confronto né con il presente Ordine, né con altri professionisti veterinari delegati in materia". L'Ordine ha quindi analizzato le attuali condizioni di Jj4. "Lo stato di salute dell'orsa non giustifica un intervento eutanasico nell'urgenza", prosegue. Inoltre "non si rilevano al momento pericoli per la popolazione in quanto Jj4 è stata catturata" e "alcune associazioni private si sono offerte di pagare l'eventuale costo di trasporto in altri spazi". Per concludere, l'orso "è una specie protetta tutelata con legge dallo Stato". A seguito di questa analisi, l'Ordine ha deliberato all'unanimità che "si sollecitano i colleghi professionisti veterinari addetti a vario titolo, e iscritti presso l'ordine della provincia di Trento, di non assumere alcuna iniziativa che possa provocare la morte del soggetto per eutanasia, se non in precedenza concordato con il presente Ordine".





Questo è un lancio di agenzia pubblicato il 19-04-2023 alle 18:34 sul giornale del 20 aprile 2023 - 20 letture

In questo articolo si parla di attualità

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve https://vivere.me/d4Ez





logoEV
qrcode