SEI IN > VIVERE TRENTINO ALTO ADIGE > ATTUALITA'
lancio di agenzia

L’orso MJ5 non verrà ucciso, il Tar accoglie il ricorso contro l’abbattimento

1' di lettura
16

ROMA - Il Tar di Trento ha sospeso l'ordinanza di abbattimento dell'orso MJ5 mantenendo in vigore solo la cattura.

Lo comunica il Presidente di LEAL Gian Marco Prampolini che precisa: “Con nostra grande soddisfazione il Tar ha accolto il ricorso di LEAL dello scorso 20 aprile e le motivazioni formulate dal nostro ufficio legale. È più che mai necessario mettere punti fermi a una follia di sterminio dei plantigradi perseguita dalla Giunta Fugatti. Vogliamo anche contestare i criteri di valutazione di pericolosità degli orsi considerati confidenti o 'aggressivi' in quanto vittime essi stessi in primis di azioni di disturbo spesso anche volontarie da parte di curiosi, escursionisti e ancora più spesso cacciatori e bracconieri”. MJ5 la mattina del 5 marzo scorso aveva aggredito un uomo nel comune di Malè, all'uscita della Val di Rabbi. "Ci teniamo a ricordare che le dinamiche non sono chiare e lasciano aperta l'ipotesi che il cane fosse sciolto e, non controllato, abbia innescato la reazione dell’orso", afferma Leal.


Questo è un lancio di agenzia pubblicato il 23-04-2023 alle 09:05 sul giornale del 24 aprile 2023 - 16 letture






qrcode